Che differenza c’è tra logo, marchio e brand?
Domanda difficile, eh? La risposta la svelano i nostri allievi del corso di Operatore Grafico ed è più semplice di quanto pensate!

Logo

Il logo deriva da logotipo, indica il nome di una azienda elaborato con elementi grafici caratterizzanti che non ne impediscono la leggibilità e che gli donano un carattere specifico e personalizzato.Può essere composto da:

  • Logotipo – che corrisponde alla scritta
  • Pittogramma – il disegno o simbolo (che può anche essere assente)

Al giorno d’oggi, con il termine logo, indichiamo entrambi elementi.  Spesso, insieme al logo, incontriamo il payoff, un piccolo elemento testuale che promuove il “motto dell’azienda” o uno slogan.
Il logo è il primo simbolo che determina un primo approccio ed una prima impressione in merito alla tua attività. Per questo motivo è importante che sia unico, riconoscibile e motivo di attrazione per coloro che lo guardano. 

Marchio

Il marchio è una rappresentazione grafica costituita da un assieme di nome, logo, pittogramma, payoff e colori.
Lo scopo del marchio è permettere al consumatore l’identificazione di un prodotto o un’azienda sul mercato. In altre parole, è una sintesi della proposta di valore che l’azienda vuole far arrivare al mercato. E’ un asset prezioso per l’azienda, tanto che gli viene riconosciuto anche un valore giuridico.
Quando viene depositato presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM), il marchio registrato riceve una particolare tutela dalla legge.
L’azienda proprietaria è autorizzata all’uso esclusivo e può impedire alle altre aziende la sua imitazione.

E tu, conoscevi la differenza tra logo e marchio?