#throwbackcirpe – Stage “ARIA – Arte, Cibo e Libertà” per i ragazzi del progetto All Included

Gli allievi che frequentano il Corso per “Collaboratore di cucina” nell’ambito del Progetto “All Included” (promosso dalla sede provinciale di Caltanissetta dell’Ente di Formazione Professionale CIRPE – Centro Iniziative Ricerche Programmazione Economica, finanziato dall’Assessorato della Famiglia a valere sull’Avviso 18-2017 della Regione Sicilia) sono stati avviati nel mese di Luglio alle attività di stage in collaborazione con l’Impresa Sociale “Un posto tranquillo”.

Le attività di stage si stanno svolgendo attualmente con grande successo a Caltanissetta negli spazi dedicati al Progetto “ARIA – Arte, Cibo e Libertà”, un’iniziativa di integrazione ed inclusione sociale rivolta ad un dialogo interculturale ed intergenerazionale strutturata prevalentemente sullo sport, sul cibo ed in genere sulle arti figurative.

Il Progetto “ARIA” rappresenta un luogo fisico, con spazi definitivi all’interno del centro urbano, in un’area che rappresenta per la città di Caltanissetta un simbolo di aggregazione e di formazione umana e spirituale, ovvero l’ex Oratorio salesiano di Via Guglielmo Borremans.

Tale progetto (i cui obiettivi principali sono quelli di ridurre la marginalità sociale, di proporre un nuovo modello di integrazione, di creare un network sociale territoriale e di migliorare l’offerta sportiva e sociale) rappresenta un’occasione utile per far conoscere alla cittadinanza i risultati formativi che l’inclusione sociale e lavorativa per soggetti svantaggiati determina anche attraverso la “ristorazione solidale”.

Il Progetto “ARIA”, che può vantare il patrocinio del Ministero dell’Interno, è stato realizzato dall’Associazione Sportiva Dilettantistica “Bike Park” di Caltanissetta in collaborazione con la Cooperativa Sociale “Etnos”, l’Associazione Sportiva Dilettantistica “Genteemergente”, l’Impresa Sociale “Un posto tranquillo” e l’Associazione “Wonderland”.

di William di Noto